Itinerario da Pomposa alle Valli di Comacchio



L’Abbazia di Pomposa

L’origine dell’Abbazia di Pomposa risale ai secoli VI-VII, quando sorse un insediamento benedettino. Raggiunse la massima espansione culturale e spirituale nell’XI secolo, epoca in cui  fu realizzato l’atrio della chiesa (1026), decorato con fasce in cotto e transenne circolari, e il magnifico campanile (1063).

 

All’interno della basilica di Santa Maria si può ammirare un ciclo di affreschi (1351) e il bellissimo pavimento a mosaico con intarsi di marmi preziosi (VI e XII sec.).

Del complesso fanno parte anche il monastero e il Palazzo della Ragione (XI sec.), dove gli abati amministravano la giustizia sulle terre di loro giurisdizione. Il palazzo fu ricostruito, modificando anche la facciata, nel 1930-31.

Comacchio

Costruita per agevolare uno sviluppo economico che sfruttasse i vantaggi del fiume, Comacchio si presenta oggi come un fitto dedalo di canali, con piccoli ponti che collegano i diversi angoli della città e case a schiera dalle tinte pastello che caratterizzano i quartieri più interni.

Dal Ponte degli Sbirri si gode la vista più bella: da una parte l’Antico Ospedale degli Infermi (XVIII sec.), dall’altra l’ottocentesco Palazzo Bellini e il celebre Trepponti (1634), simbolo di Comacchio.

 

Testimonianza dell’attività marinara è l’Antica Pescheria, un bellissimo edificio del XVII secolo, oggi sede del mercato giornaliero del pescato. Altri edifici storici di rilievo sono la Loggia del Grano e la Torre dell’Orologio.

Le Valli di Comacchio

Le Valli di Comacchio costituiscono il più vasto complesso di zone umide salmastre d’Italia e l’area di maggiore attrattiva all’interno del Parco del Delta del Po, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. L’avifauna è la componente faunistica più spettacolare dell’oasi, con decine di specie che qui trovano rifugio: fenicotteri, aironi, cavalieri d’Italia, garzette, sterne, avocette…

 

Formatesi attorno al X secolo, a causa dell’abbassamento del suolo e dell’invasione delle acque marine, le valli divennero col tempo un bacino d’acqua salmastra in cui gli abitanti del luogo costruirono case e capanne rustiche, utilizzate per la pesca.

Un percorso storico-naturalistico, a bordo dell’unica imbarcazione autorizzata dal Parco del Delta (biglietto e partenza alla Stazione di Foce), consente di cogliere, tra natura e storia, gli aspetti unici della Valle.
Circondati da centinaia di uccelli acquatici, fra cui i fenicotteri, navigherete nell’antico paleo alveo del Po, accompagnati da un’esperta guida ambientale, alla scoperta dei luoghi di pesca e di un ambiente insolito e suggestivo.  L’escursione prevede, infatti, la sosta e la visita a vecchie Stazioni da Pesca o Casoni, dove potrete vedere le attrezzature legate alla vita dei vallanti (i pescatori delle Valli) e un impianto per la pesca tradizionale, il lavoriero, che attraverso una serie di bacini comunicanti consentiva di separare, durante la cattura, l’anguilla dagli altri tipi di pesce.
L’anguilla marinata è la protagonista indiscussa della cucina delle Valli ed è preparata secondo tradizione tramite arrostitura e marinatura con foglie di alloro.

 

Merita una visita anche la Salina di Comacchio.

Caratteristici, in tutta l’area, i capanni da pesca.

 

 

Gli itinerari di Barbara


Link esterni:

Parco del Delta del Po

Valli di Comacchio

Categorie:Itinerari a Ferrara e Provincia, Itinerari in Emilia-RomagnaTag:, , , , ,

4 comments

  1. Stupende foto e descrizione dell’itinerario chiara e sintetica. Complimenti!

    Mi piace

  2. Come sempre itinerario bellissimo!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: